...Forum musica dance - 2Look4Dj.com - Forum...

...Forum musica dance - 2Look4Dj.com - Forum...



...Forum musica dance - 2Look4Dj.com - Forum...
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca
 Tutti i Forum
 Notizie
 Interviste
 A tu per tu con Gianni "Satellite" De Luise

Nota: Devi essere registrato per poter inserire un messaggio.
Per registrarti, clicca qui. La Registrazione è semplice e gratuita!

Larghezza finestra:
Nome Utente:
Password:
Modo:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Aggiungi Spoiler Allinea a  SinistraCentraAllinea a Destra Riga Orizzontale Inserisci linkInserisci EmailInserisci FlashInserisci Immagine Inserisci CodiceInserisci CitazioneInserisci Lista Embed audio or video in your post
   
Icona Messaggio:              
             
Messaggio:

  * Il codice HTML è OFF
* Il Codice Forum è ON

Faccine
Felice [:)] Davvero Felice [:D] Caldo [8D] Imbarazzato [:I]
Goloso [:P] Diavoletto [):] Occhiolino [;)] Clown [:o)]
Occhio Nero [B)] Palla Otto [8] Infelice [:(] Compiaciuto [8)]
Scioccato [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Bacio [:X] Approvazione [^] Disapprovazione [V] Domanda [?]
Seleziona altre faccine

   Allega file
Embed audio or video in your post Allega audio o video
  Clicca qui per inserire la tua firma nel messaggio.
Clicca qui per sottoscrivere questa Discussione.
   

V I S U A L I Z Z A    D I S C U S S I O N E
leodj Inserito il - 23/04/2007 : 00:00:00
Ciao Gianni, parlaci un po' dei tuoi esordi. Come ti sei avvicinato al mondo della musica?

“Dire avvicinato è troppo poco. La musica ha sempre avuto un ruolo importante, per non dire determinante, nella mia vita. Il sottofondo della radio mi ha accompagnato sin dalla nascita. Il suono, le armonie e le vibrazioni sono parte delle mie cellule”.

So che sei un grande collezionista di dischi in vinile...Dicevi che solo con la tua collezione avresti potuto fare Satellite per i prossimi cinquant'anni!

“E’ verissimo! Ho iniziato a collezionare vinile da quando avevo circa 12 anni e, sempre cercando di selezionare le cose con la massima qualità, ho messo in piedi un bel “malloppo”. Uso questa definizione in quanto, possedendo circa 10.000 album in vinile ed un numero imprecisato di singoli, ho un valore importante sia in termini musicali, con produzioni determinanti oppure fondamentali nella carriera di singoli artisti, sia in termini economici, con un mucchio di rarità che, se vendute, cosa che non succederà mai, potrebbero raggiungere notevoli quotazioni”.

Parlaci un po' di quello che si può definire a pieni titoli lo specchio della tua anima...Satellite.

“E’ difficile farlo senza provare, per me che l’ho creato, una grande emozione. Radio Italia Network, mi ha dato una possibilità incredibile. Avevo già alle spalle una discreta esperienza radiofonica, avendo iniziato a “fare” radio il 1° Settembre 1975. Qui si trattava di percorrere una strada nuova, cercando di scegliere brani eleganti e al tempo stesso eleganti. Una scommessa difficile, ma mi pare che gli ascoltatori abbiano capito il mio “messaggio” veicolato attraverso le scelte musicali. Satellite, in pratica, è la mia estensione musicale, extracorporea…”

Un anno fa Rin ha iniziato ha trasmettere in digitale...nel palinsesto anche il tuo programma.

“Anche qui una grande grande emozione! Quando Italia Network aveva scelto di spostare la sede a Bologna, nel gennaio del 1996, aveva anche deciso che io non ero più necessario, benché il mio Satellite fosse il programma che aveva il maggior share. Per me era stato un brutto colpo, sentirmi quasi “espulso” dalla radio nella quale avevo passato circa 13 anni. Radio che, comunque, nei dieci anni successivi, perdendo la sua identità originale, si era trasformata in una emittente piuttosto conformista. Comunque, con la scelta di trasformare RIN in una web radio, era riapparsa la possibilità di riprendere un certo cammino a suo tempo interrotto. Così, quando Alex Benedetti, ultimo superstite del gruppo originario di Italia Network, responsabile di RIN, mi ha chiesto di tornare a fare Satellite, per me è stato come vivere un sogno, come dice uno slogan del mio programma: “Satellite – A dream come true”. E, paradossalmente, tutto questo è accaduto dieci anni esatti dopo la mia espulsione”

Come giudichi l'Italia dal punto di vista delle tendenze musicali? Sei attratto da questa ondata, se così la possiamo definire, elettronica? Secondo te, quanto durerà?

“L’Italia è una strana nazione dal punto di vista delle tendenze musicali. Qui arrivano tardi, tutti ci si tuffano a capofitto e spesso i risultati sono deludenti. Voglio dire che per seguire una ondata, tipo quella elettronica, bisognerebbe avere delle fondamenta solide. Aver vissuto in prima persona le sonorità di gruppi che per primi hanno utilizzato l’elettronica nella musica, tipo non solo i Kraftwerk, maestri del genere, e dei quali ho tutta la produzione musicale, ma anche tutti i gruppi del cosiddetto Rock Cosmico Tedesco della fine anni 60, inizio anni 70, quali Tangerine Dream, Popul Vuh, Can. Questo per dire che spesso ho la sensazione di ascoltare brani piuttosto superficiali, che seguono una moda perché è di moda”.

Che idea ti sei fatto su i negozi di musica digitale? Possono funzionare nel nostro paese?

“Penso che siano l’unica possibile evoluzione in un mondo che tecnicamente cambia giorno dopo giorno, sbilanciando equilibri faticosamente raggiunti. Io credo che si arriverà alla vendita diretta delle produzioni da parte di chi le fa. Il digitale ci permette di creare delle play list personalizzate e di aggiornarle con molto frequenza. La vendita diretta potrebbe arginare in parte il fenomeno della diffusione dei brani peer 2 peer”.

Sul web impazza il fenomeno myspace. So che ne hai uno...

“Già. Io sono un entusiasta sostenitore della tecnologia. Le possibilità che ci fornisce sia in termini creativi che di comunicazione sono rivoluzionarie. Sono affascinato ed espertissimo sia della tv satellitare (ho un bell’impianto a casa mia!) sia del computer, mentre non amo affatto il telefonino. Troppo banale! Tornando a Myspace, cosa dire? Era impossibile qualche anno fa pensare di avere “amici” del calibro di Joey Negro, Dave Morales o Master At Work! E’ ovvio che il contatto non è così diretto come può sembrare a prima vista, ma è sempre una cosa pazzesca. Anch'io ho un myspace:
myspace.com/giannideluise”.

E in generale, cosa pensi dell'Italia dal punto di vista della radiofonia...Ormai, alla musica da ballo viene riservato poco spazio. Solo di notte o nei weekend.

“Sembra paradossale, ma con il trasloco di Italia Network a Bologna e con il cambiamento della sua programmazione in quel lontano 1996, è venuta a mancare una radio che era il riferimento principale di tutto il movimento house in Italia. Italia Network “pilotava”, o cercava di farlo piuttosto bene, il mondo della notte e del divertimento. Ora la situazione è pessima, e non lo dico con lo spirito dell’anziano dj! Le radio sono scivolate lentamente ed inesorabilmente verso una qualità che è sotto il livello minimo, limitandosi a trasmettere solo quello che esce e che viene spinto dalle Major discografiche”.

Tre dischi che ormai fanno parte di te...

“Tutti i dischi di Satellite sono parte integrante della mia anima e del mio cuore, sono pezzi di me. Tra di loro, comunque, hanno una importanza speciale:
Adonte – Feel it
Red Light – Rhythm Formula EP
Paper Issue One – Downtime a pari merito con Black Science Orchestra – Downtown Science...”

Grazie Gianni per questa intervista e alla prossima.

“Grazie a te e a presto”.

(LF)

...Forum musica dance - 2Look4Dj.com - Forum... © www.2look4dj.com Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 1,06 secondi. Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000