A tu per tu con Paolo Sandrini (aka Paul Sander)...Forum musica dance - 2Look4Dj.com - Forum...

...Forum musica dance - 2Look4Dj.com - Forum...



...Forum musica dance - 2Look4Dj.com - Forum...
[ Home | Registrati | Discussioni Attive | Discussioni Recenti | Segnalibro | Msg privati | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Notizie
 Interviste
 A tu per tu con Paolo Sandrini (aka Paul Sander)
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


Autore Discussione  

leodj
Moderatore



3005 Messaggi

Inserito il - 06/03/2007 : 00:00:00  Mostra Profilo Invia a leodj un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
<TABLE border=0 cellPadding=0 cellSpacing=0 align="center"><TR><TD align="left" valign="top" width=10> </TD><TD align="center" valign="middle"><img border=0 src="http://www.2look4dj.com/public/images/news/20070306_122122_PSANDER.JPG">  </td><TD align="left">-Ti dirò la verità Paolo... Per me è un vero onore intervistare un autentico hit-maker come te...Come ci si sente quando si è consapevoli di essere l'artefice di decine e decine di hit? <BR><BR>Non posso che ringraziarti per questa intervista e per la tua considerazione...Ogni volta è come se fosse il primo risultato della mia vita, e trovo che questo sia bellissimo.<BR><BR>-Come nasce lo pseudonimo Paul Sander? <BR><BR>Beh, direi che basta prendere un pizzico di "Paolo" e un po’ di "Sandrini" e il gioco è fatto!<BR><BR>-Cosa deve avere oggi un pezzo "dance" per farsi strada in un'autentica giungla discografica come quella italiana?<BR><BR>Domandona. Credo che ci vorrebbe un mago per rispondere. Premesso che secondo me non esiste una ricetta, le componenti che contribuiscono al successo di un brano sono davvero moltissime. Alla base di un buon pezzo c'è sempre l'emozione che questo ti trasmette; assieme alla qualità della produzione, alla particolarità del cantato e alla "furbizia" delle idee.<BR><BR> -Secondo te, quali rotte si seguiranno per la dance commerciale?<BR><BR>Difficile rispondere. Prima bisognerebbe precisare il significato di commerciale, commerciabile o vendibile. In questo senso i discografici e molti produttori si attaccheranno come sempre al prossimo treno che partirà. E questo accadrà dopo che qualcuno sarà involontariamente uscito dal cosiddetto standard musicale odierno; ottenendo la nuova miscela tonante! Se ti riferisci alla dance del futuro, spero che si andrà sempre più verso una contaminazione tra il pop ed i suoni elettronici. Ci sono, tra l’altro, molti esempi che parlano chiaro: <BR>Madonna, Timberlake…Concezioni pop dance!<BR><BR><BR><BR>-Prima in Media e poi in Time. Due autentiche colonne della discografia italiana... <BR><BR>Si, devo dire che per me è stata una grande fortuna poter entrare far parte dello staff di Media Records nel 1994 all'età di 21 anni! Ho avuto la possibilità di crescere, di approfondire le mie conoscenze e confrontarmi con moltissimi produttori e musicisti professionisti. Questo mi ha dato un "imprinting" senza pari, mi ha fatto capire che poteva essere la mia strada. E senza dubbio mi ha permesso di superere quel momento di incertezza in cui cerchi di capire se questa è solo una "passione" momentanea oppure potrà diventare il lavoro della tua vita. <BR>Devo molto anche alla Time Records. Alla Time ho potuto conoscere altri "talenti" della discografia italiana e ho iniziato a svolgere pienamente la professione di produttore indipendente.<BR><BR>-Secondo te, quanto durerà il genere minimal nelle disco? <BR><BR>Credo che il genere minimal abbia raggiunto già l'apice del suo successo (in termini di popolarità). Per cui credo che in futuro continuerà sicuramente in quei club che propongono un suono all'avanguardia (fin quando la minimal verrà considerata "d’avanguardia"). Personalmente spero che a livello popolare cambi in fretta. A parer mio, credo che minimal e divertimento siano un po’inversamente proporzionali.<BR><BR><BR> -Ci credi nei nuovi canali di vendità sul web? <BR><BR>Credo che in futuro questi canali saranno l' 80% della vendita della musica...ammesso che si riuscirà davvero a venderla legalmente!<BR><BR>- La pirateria musicale è sempre esistita. Ieri con i registratori a cassetta e oggi con i masterizzatori e con internet... <BR><BR>La differenza rispetto a una volta è che oggi scompare il supporto. Questo comporta un<BR>disorientamento nell'attribuire un valore concreto all'opera dell'ingegno, il che è molto più grave della pirateria stessa....<BR><BR>-Cosa ne pensi dei palinsesti radiofonici italiani? <BR> <BR>Penso che le radio, in particolar modo i Network italiani, dovrebbero smetterla di pensare che inserire nei loro palinsesti la musica Dance (ovviamente solo quella di qualità) equivalga a contrarre la lebbra! E' giusto proporre il meglio della musica pop italiana e internazionale in genere, tenendo conto che siamo sempre italiani, siamo mediterranei. La nostra dance è da considerare un fenomeno di cultura ben radicato nelle nostre radici musicali. <BR><BR> -Su quali progetti stai lavorando attualmente?<BR><BR>Abbiamo appena terminato il nuovo"Too Fast" di Spoonface e il nuovo di DJ Ross VS DY che si intitola "To The Beat". Parallelamente ho ultimato anche un progetto dance-pop dell'Artista Roselyn, il titolo è "Music in Me". Il pezzo, tra l’altro, è stato già inserito nella colonna sonora del film di De Laurentiis "Natale a New York". E presto uscirà anche il singolo con relativi remix…attualmente “work in progress”.<BR><BR><BR> -Carta stampata o web per i magazine? <BR><BR>Tutti e due, anche se ormai ho più confidenza con il web.<BR><BR>-Parlaci un po' di cosa fai nella vita quando non lavori... <BR><BR>Quando non lavoro vado al cinema, ascolto musica (come hobby ovviamente :D), nei weekend faccio lunghe camminate di decompressione nelle mie zone (colline veronesi e lago di Garda). Faccio un po’ di giardinaggio, leggo qualche libro, cene con gli amici, XBOX, amo mangiare e bere bene (qualche volta anche cucinare).<BR><BR>-Raccontaci una tua giornata tipo... <BR><BR>Sveglia ore 8:00 / 8:30 - doccia - colazione (Abbondante, si capisce). Auto - Autostrada da Verona a Brescia (dove ho lo studio). Accendo i reattori - scarico la posta - aggiorno la mia pagina di <BR>>MySpace (mi trovate su www.myspace.com/paolosandrini ). 3 o 4 telefonate di rito con vari produttori e collaboratori... Iniziano le danze. Ore 13:00/13:30 pausa pranzo (è importante). Ore 14:00/14:30 ricominciano le danze fino ad ora da definire (mai prima delle 20:00/20:30). Spengo i reattori - auto - Autostrada BS VR - arrivo a casa - bacio alla moglie - cena - Sigla finale - Buonanotte! Ciao Leo e grazie per questa intervista. Buon lavoro e a presto. Paolo.

Modificato da - leodj in Data 17/02/2012 21:13:11

  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:


...Forum musica dance - 2Look4Dj.com - Forum... © www.2look4dj.com Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,78 secondi. Herniasurgery.it | SuperDeeJay.Net | Snitz Forums 2000